Circolo Noi - Avvisi e Attività

Tra Storia e Attualità – Incontri Culturali 2020

Pubblicato il
Giovedì 13 febbraio 2020

Nella tempesta del periodo Napoleonico a Verona (’800).
La luce dei santi veronesi tra ‘800 e ‘900.

Trentanove santi tra il 280 e il 1000 d.C.; otto tra il 1000 e il 1600 e zero tra il 1600 e il 1800. Questi i numeri dei santi fioriti lungo i secoli nella comunità cristiana veronese.
Che considerazioni fare di fronte a queste cifre? Una Chiesa che è andata progressivamente spegnendosi? Ma dal 1800, in un periodo tormentato della storia veronese, anche in conseguenza della  invasione napoleonica, assistiamo ad una vera e propria “esplosione” di santità. Si moltiplicano i fondatori di istituti religosi scaligeri, ad es. don Pietro Leonardi, (Fondatore delle Figlie di Gesù), Maddalena di Canossa (Fondatrice delle Canossiane), don Carlo Steeb (Fondatore delle Sorelle della Misericordia), don Gaspare Bertoni (fondatore degli Stimatini). Cosa è accaduto per spiegare un tale improvviso e inaspettato cambiamento di situazione? A questo interrogativo intende rispondere l’incontro in programma.

Relatore: don Andrea Trevisan
Insegnante di Storia della Chiesa presso l’Istituto di Scienze Religiose di Verona e collaboratore del Vicariato della cultura della diocesi di Verona.


Giovedì 20 febbraio ore 20.45

È possibile una luce nel momento della sofferenza?
La testimonianza della beata Benedetta Bianchi Porro.

Nelle stonature o nelle oscurità della storia ci sono persone che come uno strumento, suonano melodie celesti o brillano come una stella. Benedetta Bianchi Porro, morta a 28 anni il 23 gennaio del 1964, beatificata dalla Chiesa nel settembre 2019, era illuminata davvero dalla grazia e dalla amicizia di Dio. Ed è proprio come una grazia che viveva la sua malattia, ringraziando ogni giorno Dio anche nella malattia e nella sofferenza. Ha offerto quella sofferenza, affidandosi a Dio Padre come Cristo sulla Croce, certa che la morte non sarebbe stata la fine, ma l’inizio della vita nella luce del cielo. Sentiremo il racconto della sua vita grazie all’intervento diretto della sorella Emanuela.

Testimonianza: Emanuela Bianchi Porro, sorella di Benedetta


Giovedì 27 febbraio ore 20.45

La giovinezza e la luce nel dolore.
La testimonianza della beata Chiara Luce Badano.

Una delle Sante più giovani e amate della Chiesa cattolica, beatificata nel 2010 al Santuario del Divino. Amore di Roma, Chiara Luce Badano morì per un tumore il 7 orttobre 1990 a 19 anni pronunciando queste parole: “Mamma sii felice, perchè io lo sono”, a coronamento di una sofferenza vissuta nella luce radiosa e consolante della fede. La sua vita è stata una tensione all’amore concreto per tutti. Ogni sua giornata fu una gemma da innalzare a Dio, dando un senso eterno ad ogni suo gesto. Dinamica, sportiva, bella, Chiara si sente amata da Dio e vuole portare questa certezza a tutti coloro che incontra sulla sua strada. Sentiremo la sua splendida storia direttamente da chi ha vissuto con lei ogni momento: la sua mamma e i suoi amici.

Testimonianza:
Maria Teresa Badano, mamma di Chiara
Chicca Coriasco, migliore amica di Chiara
Fraz Coriasco, amico e biografo di Chiara