Avvisi settimanali dal 17 al 24 maggio 2020

Pubblicato il Pubblicato in Avvisi
  • Anche questa sesta domenica di Pasqua la messa delle 10.30 verrà trasmessa in streaming.
  • Da lunedì 18 maggio riprendiamo il nostro appuntamento con il Signore che desidera incontrarci nella sua casa, la nostra chiesa parrocchiale, per donarci fisicamente la Sua Divina Parola e il suo Corpo nel sacramento della Messa e nella gioia di stare alla Sua divina presenza.
  • Ringraziamo le persone che ci aiuteranno in queste domeniche: ivolontari del servizio d’ordine che indosseranno adeguati dispositivi di protezione individuale, un evidente segno di riconoscimento. Favoriranno e vigileranno sul rispetto del numero massimo di presenze».
  • Inizierà una “normalità” diversa da quella di prima. Abituarsi non è facile. Per questo diamo alcune indicazioni per garantire la ricchezza delle celebrazioni comunitarie senza venir meno alle esigenze di prudenza e di rispetto della normativa vigente.

NORME PER L’ACCESSO E LA PERMANENZA IN CHIESA

Elemento centrale è naturalmente la responsabilità di coloro che accedono alle celebrazioni liturgiche. Elenchiamo alcune norme

  • E’ consentito partecipare al culto solo se non si presentano sintomi influenzali/respiratori, se non si ha una temperatura corporea di 37,5°C o più.
  • Evitare ogni assembramento sia all’interno come sul sagrato.
  • All’entrata occorre tenere una distanza di sicurezza di 1,5 metro in ogni direzione.
  • All’ingresso della chiesa occorre sanificare le mani con l’apposito gel che si trova all’entrata.
  • Occupare i banchi o sedie con gli appositi segnaposto, mantenendo la distanza di almeno 1 metro in tutte le direzioni. I posti disponibili sono 97.
  • Sarà predisposta una porta per l’ingresso e una per l’uscita.
  • I bambini non devono toccare il pavimento della chiesa con le mani.
  • Non si compie il gesto dello scambio di pace.
  • Prima della comunione, da ricevere sulle mani, occorre sanificarle con il gel portato da casa o con quello disponibile in chiesa.
  • Ci si accosta alla comunione in fila indiana seguendo le indicazioni del servizio d’ordine.
  • Il Corpo di Cristo va consumato davanti al Ministro dell’Eucarestia.
  • Si esce dalla chiesa mantenendo la distanza di sicurezza di almeno 1 metro e mezzo.
  • Le offerte non vanno raccolte durante la celebrazione, ma deposte in appositi contenitori.
  • Si ricorda che per chi desidera c’è la possibilità di accostarsi al sacramento della Confessione.
  • I Vescovi autorizzano la ripresa delle celebrazioni con il popolo, non quella delle attività pastorali, che rimangono sospese, come anche le visite ai malati o le benedizioni delle case.
  • Ricordiamo al Signore la defunta Bonfà Maria Rosa.
  • Nel mese di maggio recitiamo il Rosario alle ore 20.30 in chiesa (o almeno ogni giorno cinque Ave Maria prima o dopo cena, nelle case), in chiesa o in casa.
  • Giovedì 21 mag., festa di San Zeno, patrono della nostra Diocesi
  • Venerdì 22 mag. festa di santa Rita da Cascia. Alla messa delle 8.30 benedizione delle rose.
  • E’ rimandata al prossimo anno la Sagra con l’intento di renderla sempre più bella.
  • Data l’attuale situazione sanitaria, stiamo verificando, in accordo con le altre parrocchie e le istituzioni del territorio e in ottemperanza alle decisioni del Vescovo, delle autorità civili e sanitarie e della Amministrazione Comunale di Pescantina, la possibilità di organizzare o meno le attività estive (Grest e Campiscuola). Nella forma che ci sarà permessa, continueremo a stare vicini ai nostri ragazzi, con proposte possibili e suggerimenti adeguati alla situazione. Quando saranno chiarite le indicazioni, daremo informazioni più precise ai ragazzi e agli animatori.
  • E’ disponibile un audio per i ragazzi della scuola primaria  e per le medie.
  • Nella prossima settimana saranno disponibili gli avvisi del Corso per fidanzati 2020.  Il Corso è proposto non solo per chi già ha fissato la data del matrimonio, ma anche per chi intende prepararsi per tempo.
  • Per sostenere il fondo di solidarietà per famiglie bisognose si può utilizzare  l’IBAN: IT 90 T 05034 59650 000000011378) con causale: “donazione per il fondo di solidarietà parr.
  • E’ possibile destinare il 5 per mille dell’Irpef per sostenere il Circolo Noi San Pietro Martire, ponendo una firma nell’apposito riquadro e indicando il C.F.  93145350232.

Per sostenere le spese per la chiesa si può utilizzare l’IBAN:  IT 90 T 05034 59650 000000011378 scrivendo: “donazione volontaria a sostegno della Parrocchia di Balconi”.